3 modi per affrontare lo stress al lavoro e a casa

3 modi per affrontare lo stress al lavoro e a casa Gestione dello stress

Il termine “stress” viene usato così spesso che forse non ci rendiamo conto che le persone intendono cose diverse quando parlano di stress. Che cos’è lo stress e che cosa si intende con questo termine?

Che cos’è lo stress?

Innanzitutto, una risposta alla domanda: “Che cos’è lo stress?”. Il termine “stress” si riferisce alla reazione che si ha di fronte a circostanze che costringono ad agire, cambiare o adattarsi in qualche modo per mantenere la propria posizione o per mantenere l’equilibrio. (Le circostanze stesse sono note come “fattori di stress”, ma ne parleremo più avanti).

Questa risposta allo stress, nota anche come risposta “combatti o fuggi”, innesca molti cambiamenti involontari nel corpo, che danno una sferzata di energia in più per combattere o fuggire dalle minacce percepite. Questa era una risposta utile per noi in tempi passati, quando la maggior parte degli stress che affrontavamo erano fisici. Questa scarica di energia fisica era necessaria per tenerci in vita in molti casi. Al giorno d’oggi, invece, sempre più spesso le minacce sono di natura psicologica (stress lavorativo, conflitti interpersonali, ecc.) e questa risposta allo stress, che in realtà può farci pensare con meno chiarezza, non è sempre necessaria o addirittura utile.

Stress cronico

Quando ci si trova spesso ad affrontare fattori di stress e ci si accorge di avere poco controllo su queste situazioni, si rischia di incorrere in uno stress cronico che può influire negativamente sulla salute. L’attivazione della risposta allo stress a lungo termine e il mancato ritorno del corpo a uno stato di rilassamento possono affaticare il sistema, lasciandolo sovrastimolato e allo stesso tempo impoverito. Gli studi sulla salute e sullo stress hanno dimostrato che lo stress può essere un fattore causale o contribuire a quasi tutte le principali malattie, perché lo stress cronico può abbassare le difese immunitarie.

Fondamenti di gestione dello stress

Indipendentemente dall’origine dello stress, esistono alcuni accorgimenti di base per gestire lo stress che si prova. Cercate di affrontare lo stress da tre punti di vista:

1. Sollievo rapido dallo stress

Sebbene gli antistress rapidi non costituiscano di per sé un piano completo di gestione dello stress, sono un’ottima prima linea di difesa contro gli effetti dello stress cronico. Infatti, possono aiutare a disattivare la risposta del corpo allo stress e a rispondere ai fattori di stress da un punto di vista calmo (o più calmo) e rilassato. In questo modo è possibile affrontare in modo più efficace lo stress e, allo stesso tempo, mantenersi più sani. Le strategie più comuni per alleviare rapidamente lo stress includono esercizi di respirazione o l’uso dell’umorismo.

2. Affrontare la situazione

Questa fase è un po’ più personalizzata, ma la gestione dello stress è una chiave importante. Come già detto, le persone stressate e sopraffatte non sono sempre nella posizione migliore per risolvere i problemi. Una volta che ci si sente più tranquilli, si può lavorare per affrontare ciò che è causa di stress nella propria vita.

Stress da relazione? Provate a imparare alcune strategie di comunicazione sana o abilità di comunicazione assertiva. Stress da lavoro? Imparate a trovare soddisfazione nel vostro lavoro attuale o fate dei passi per trasferirvi in uno nuovo. Stress da denaro? Potete gestire anche questo con alcune tecniche di gestione dello stress e risorse di consulenza finanziaria. A volte l’autosabotaggio è in gioco e dovete imparare alcune strategie per smettere di essere il vostro peggior nemico).

3. Gestione dello stress a lungo termine

Un’altra parte importante di un piano di gestione dello stress è la presenza nella vostra vita di attività regolari che vi ricarichino e vi aiutino a diventare più resistenti nell’affrontare lo stress quotidiano. Piuttosto che aspettare di essere sopraffatti dallo stress, se fate di certe attività antistress un’abitudine, sarete meno reattivi ai fattori di stress quando li incontrate e sarete più capaci di gestirli quando li affrontate. Alcune di queste abitudini includono la meditazione, l’esercizio fisico e la pratica regolare del divertimento. È inoltre possibile apprendere strategie per diventare più resilienti dal punto di vista emotivo.

Vota questo articolo
tandempsicologia.it